Report EY: entro il 2023 il 5G raggiungerà oltre l’85% del territorio italiano

Report EY: entro il 2023 il 5G raggiungerà oltre l’85% del territorio italiano

Entro il 2019 i servizi 5G saranno attivati in 9 grandi città italiane, 28 comuni dell’area metropolitana milanese, 30 destinazioni turistiche, ma anche in 50 distretti industriali. È la stima prevista in un report stilato da Ernst&Young sullo sviluppo del 5G in Italia.

Il “5G Position Paper” prevede inoltre che a fine 2020 le reti 5G avranno complessivamente coperto il 30% circa della popolazione.

Entro il 2021 invece saranno oltre 120 le città con copertura 5G, a cui si aggiungeranno 200 località turistiche e 245 distretti industriali, raggiungendo così il 40% del territorio italiano, per passare a oltre l’85% entro il 2023. Anno nel quale sono attesi almeno 12 milioni di utenti 5G, al netto delle linee M2M (Machine-2-Machine) associate alle nuove applicazioni IoT che verranno sviluppate.

A beneficiare del 5G, come riportato nel documento, saranno le applicazioni di guida intelligente sia a livello di autoveicoli sia di mezzi di trasporto merci. Tutto questo comporterà un risparmio sul fronte energetico.

Secondo le stime di EY si assisterà a un abbattimento delle importazioni di carburante nonché a minori costi di smaltimento delle emissioni, con conseguente impatto sul Pil.

Si avranno inoltre pagamenti di nuova generazione, attraverso la diffusione di strumenti a supporto dei micro-pagamenti come Pos, registratori di cassa e vending machine di nuova generazione basati su IoT e abilitati dal 5G.

Altrettanti benefici si otterranno in ambito smart city dove il mix fra gli impatti sul fronte trasporto e quelli sul fronte sicurezza genereranno un circolo virtuoso di risparmi.

Impatti positivi anche a livello di sistema produttivo grazie alle applicazioni 5g-enabled. Nella manifattura si parte da Industria 4.0 come la wireless factory; si prosegue con la tracciabilità delle consegne; lo smart retail, l’agricoltura di precisione e lo smart farming.

Un incremento della spesa turistica arriverà da applicazioni quali realtà virtuale, entertainment, percorsi guidati e informazioni geolocalizzate.

Va considerato anche lo sviluppo delle stesse reti 5G e le ricadute sull’ecosistema Ict in termini di maggiore domanda di piattaforme, applicazioni e servizi, collegata alla disponibilità del 5G. Dalle soluzioni per ambiti verticali alle applicazioni destinate all’utenza consumer (gaming), ai servizi professionali associati a tali applicazioni (system integration) alla maggiore domanda per piattaforme innovative quali cloud computing, big data/analytics, intelligenza artificiale, fino alla sicurezza IT.